Antonio Benedetti

Orgogliosamente estraneo al gusto imperante

La Venuta del Dio Ignoto

Il Nuovo Romanzo di Antonio Benedetti

Titolo Libro

Si scrive soltanto una metà del libro, dell’altra metà si deve occupare il lettore. (J. Conrad)

Veronese, sposato con un figlio, professore di lettere di liceo molto felicemente in pensione, ha sempre coltivato la scrittura come un vizio segreto, dubbioso sulla consistenza del suo talento.

Educato alla lettura dei classici italiani ed europei, giudice severo delle opere proprie e altrui, è stato indotto da un grave episodio della sua malferma salute a scrivere quella che gli è apparsa subito come una sbarra di acciaio lucente e inossidabile, acquisendo così la consapevolezza della raggiunta maturità di un talento che non diffida più di se stesso e che non teme più di esporsi ad alcuna censura.

Da allora ha pubblicato un secondo romanzo e ne ha scritti parecchi altri, che sono impazienti di offrirsi all’apprezzamento dei lettori.

Il coraggio è l’unica virtù che ogni romanziere deve possedere in abbondanza. (D. Leavitt)

A me piace talvolta rivisitare certi classici della letteratura europea, con un’operazione inedita nella narrativa italiana contemporanea, e con i miei colti romanzi ho realizzato l’ambizione di misurarmi con le opere originali.

Un paio di altri miei romanzi rientra in quella che nel linguaggio critico è chiamata metanarrativa.

Questo genere di narrazione è spesso esposto all’insidia di un astruso intellettualismo, ma mi ha consentito di evitarla la solida struttura delle trame, che valorizzano anche la suspense e la suggestione del mistero.

Il massimo impegno l’ho dedicato alla ricerca assidua di uno stile che ha fatto dell’eleganza, con la scelta del lessico e dei costrutti, la sua peculiarità.

La letteratura nasce dalla difficoltà di scrivere. (I. Calvino)

Lo scopo del mio sito è quello di illustrare ai lettori le mie opere.

Vi troveranno le informazioni relative alla loro stesura, i chiarimenti su singoli passi, la cui comprensione può suscitare qualche dubbio, e sulle scelte di carattere linguistico e stilistico: tutto ciò che riguarda, in poche parole, il mio laboratorio di lavoro.

In linea di principio l’autore deve astenersi da qualsiasi valutazione delle sue opere, che spetta solo ai lettori, ma può consentirsi di esprimere delle preferenze riguardo alle stesse.

Poiché ogni autore scrive per avviare un dialogo con i lettori, un sito web è lo strumento più adeguato a tale fine.

Share This